top

Baglio Baiata - Alagna

Baglio Baiata - Alagna

L’azienda possiede circa 50 ettari di terreno nei comuni di Marsala, Mazara, Trapani e Salemi. Zibibbo, Nero d’avola, Grillo, Catarratto, Inzolia e Damaschino le uve autoctone coltivate per la produzione dei vini. .

L’azienda

L’azienda cominciò la sua attività nella prima metà del ventesimo secolo grazie al duro lavoro del suo fondatore Giuseppe Alagna, che fu il primo a riconoscere le potenzialità del mercato vitivinicolo e utilizzò le sue conoscenze nel campo agricolo ed imprenditoriale per creare le basi dell’impresa.
Successivamente suo figlio Antonio Alagna continuò ad investire tempo ed energie nell’impresa riuscendo a farla crescere in termini di fatturato, capacità e numero di dipendenti e in questo modo la fece diventare una importante struttura economica della provincia. Al momento, Ercole Alagna segue le orme di suo padre e rappresenta la terza generazione di imprenditori. Lui ha fatto affermare la ditta Alagna vini, non solo per le sue dimensioni, ma anche per la qualità dei suoi prodotti imbottigliati. Inoltre, ha permesso la creazione e l’espansione delle strutture ricettive per l’enoturismo in azienda ed è stato il primo della famiglia ad instaurare rapporti commerciali con partner esteri per l’esportazione dei vini nei paesi del nord-europa.

Enoturismo

L’azienda Giuseppe Alagna Fu Antonio Srl, negli ultimi anni, ha provveduto all’espansione delle sue strutture ricettive, aprendo così le porte all’enoturismo. L’azienda, in collaborazione con alcuni tour operators, riceve regolarmente gruppi di turisti provenienti da tutto il mondo per visitare la struttura produttiva e per degustare i vini Alagna accompagnati dai prodotti tipici della bella Sicilia. Il tour è un’ottima opportunità per vedere come le aziende locali producono e commercializzano i loro prodotti. Poiché il Marsala è uno dei principali prodotti della ditta Alagna, è presente una vasta area di invecchiamento dei vini dove è possibile vedere un gran numero di botti di rovere nel quale ancora si utilizzano sistemi di produzione tradizionali come il Soleras e l’alcolizzazione dei mosti.

Un rappresentante aziendale spiegherà le origini dell’impresa, la storia del vino Marsala e le varie aree della ditta. Inoltre, sarà disponibile a chiarire qualsiasi dubbio o curiosità riguardante questo settore. Dopo la visita aziendale, i visitatori verranno fatti accomodare in una confortevole area adibita per le degustazioni dove verranno spiegati e fatti assaggiare i vini dell’azienda. Inoltre, si offrirà una vasta gamma di prodotti locali come dolci di mandorla, formaggi, pane locale ecc. che potranno essere abbinati con i vini. Alla fine del tour si potranno comprare sia i prodotti locali che i vini che possono anche essere spediti direttamente a casa.  Le visite potranno essere svolte anche in inglese, tedesco e francese. Per info e prenotazioni vi preghiamo di consultare il nostro sito www.alagnavini.com e di contattarci all’indirizzo info@lagnavini.it. La famiglia Alagna sarà lieta di accogliervi presso le proprie cantine proponendovi tre diverse tipologie di esperienze enogastronomiche.

 

I PRODOTTI

La cantina

Attualmente la ditta è attrezzata per la produzione e stoccaggio dei vini che vengono prodotti nei vigneti della zona e si effettua anche il processo di invecchiamento ed imbottigliamento.
L’azienda ha una capacità di 50.000 ettolitri di vino distribuita in contenitori di vario tipo: cisterne in acciaio, cemento, vetroresina o in botti in legno di grandi dimensioni. Inoltre, è possibile vedere una vasta gamma di macchinari utilizzati per la produzione e l’affinamento del prodotto finale tra cui un grosso e sofisticato sistema di pigiatura delle uve che è necessario per la produzione di vini di alta qualità.

Poiché il Marsala è uno dei principali prodotti della ditta Alagna, è presente una vasta area di invecchiamento dei vini dove è possibile vedere un gran numero di botti di rovere nel quale ancora si utilizzano sistemi di produzione tradizionali come il Soleras e l’alcolizzazione dei mosti.

I vigneti

L’azienda possiede circa 50 ettari di terreno in diversi appezzamenti nei comuni di Marsala, Mazara, Trapani e Salemi. In queste aree sono coltivati i vitigni necessari per la produzione dei suoi vini: Zibibbo, Nero d’avola, Grillo, Catarratto, Inzolia e Damaschino. Queste sono tutte uve locali che possono essere coltivate solo in Sicilia e che hanno bisogno di un microclima particolare che si trova soltanto in provincia di Trapani. L’azienda utilizza un mix di tecniche tradizionali e moderne per la produzione di queste uve. Per esempio, questa ha iniziato ad utilizzare dei sistemi di raccolta meccanica, ma usa anche sistemi antichi come l’alberello. Inoltre, l’intera produzione è fatta cercando di minimizzare l’impatto ambientale e preservare il patrimonio naturalistico della zona.