top

Consorzio Volontario per la tutela del vino Marsala

Consorzio Volontario per la tutela del vino Marsala

In questi quarant'anni, il Consorzio ha costituito un affidabile punto di riferimento per i produttori, contribuendo attivamente allo sviluppo qualitativo e d'immagine del Marsala.

La storia

Il Consorzio Volontario per la Tutela del Vino Marsala DOC, fondato nel 1963, ha il compito di promuovere e tutelare la DOC Marsala (riconosciuta nel 1969) con azioni volte alla diffusione della cultura di questo liquoroso vino da meditazione che ne esaltino la tipicità e valorizzino la zona di produzione.
Due consecutivi decreti ministeriali hanno conferito al Consorzio Volontario per la Tutela del Vino Marsala l’incarico di rappresentatività della D.O.C. considerata il simbolo storico dell’enologia siciliana.
Sono 110 le etichette di Vino DOC Marsala in commercio, per una produzione complessiva di circa 70.000 ettolitri (pari a oltre 7 milioni di bottiglie) nel 2008. Per disciplinare sono ammessi alla produzione di Marsala DOC le uve di Grillo, Catarratto, Ansonica per i Marsala “Oro” e “Ambra”, e di Perricone, Calabrese e Nerello Mascalese per i “Rubino” provenienti dalla zona tipica a denominazione di origine controllata: la provincia di Trapani ad esclusione del comune di Alcamo e delle isole di Pantelleria, Favignana, Levanzo e Marettimo.