top

Istituto Agrario Alberghiero "Abele Damiani"

Istituto Agrario Alberghiero "Abele Damiani"

Un istituto professionale che mira alla formazione dei giovani di oggi, promesse di un futuro ricco di traguardi da tagliare e successi da raggiungere.

La storia

L’I.S.I.S.S. Damiani ha sede nei locali dell’ex Convento di San Carlo, costruito nei primi anni del XVII secolo per volere di Don Francesco La Barbera. Il Convento inizialmente fu abitato dai frati Francescani conventuali riformati ma nel 1632 con mandato di Papa Urbano VIII, fu affidato al padre marsalese Placido Nigido della compagnia di Gesù. I Gesuiti vi rimasero per un trentennio poi il convento fu abbandonato dal 1664.  Nel 1794 fu restaurata la Casa Santa di San Carlo che fu utilizzata come luogo di quarantena e nel 1858 divenne sede dell’Ospizio artistico provinciale che ospitava cinquanta trovatelli ai quali veniva insegnato un mestiere. Dal 1862 si cominciò ad impartire l’istruzione elementare e vista la necessità di migliorare l’istruzione agraria in un territorio quale quello marsalese a forte vocazione vitivinicola l’Istituto nel 1869 fu trasformato in Scuola Agraria. Nel 1888 ad opera di Abele Damiani divenne Regia Scuola Pratica di
Agricoltura. Nel 1895 fu acquistato il Podere “Badia” affinché fosse possibile attuare l’insegnamento pratico.In seguito nel 1924 venne trasformata in Regia Scuola Agraria Media con indirizzo vitivinicolo e nel 1931 venne convertita in Regio Istituto Tecnico Agrario intitolato ad “Abele Damiani” illustre cittadino marsalese che ricoprì un ruolo importante nell’Unità d’Italia. Dal 1° settembre 2000, per gli effetti della razionalizzazione della rete scolastica del territorio, all’Istituto “A. Damiani” è stato annesso l’Istituto Professionale per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale. Dall’anno scolastico 2008/2009 l’I.P.A.A. di Strasatti si è arricchito di un nuovo corso per “Tecnico dei Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”.

Le attività

L’istituto “A.Damiani” offre ai suoi studenti tre percorsi così articolati:

  • Tecnico Agrario con specializzazione enologica
  • Professionale per l’agricoltura e sviluppo rurale
  • Professionale dei servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera.

Tutta l’attività di programmazione didattica, metodologica e di valutazione viene strutturata nei Dipartimenti che in coerenza con il dettato ministeriale e secondo la specificità del percorso di istruzione e formazione riunendosi per discipline formulano gli obiettivi del primo biennio in modo da assicurare omogeneità di insegnamento-apprendimento e di valutazione. A conclusione del biennio i docenti sono in grado di certificare conoscenze, competenze e abilità raggiunte dagli studenti secondo il modello della certificazione europea. La programmazione viene strutturata secondo criteri di
autonomia e flessibilità.